Magnesio e donna

Approfondimenti scientifici

Introduzione

Il magnesio, oltre ad essere di fondamentale importanza per la maggior parte delle funzioni fisiologiche, nella donna assume un ruolo particolarmente importante nell’organismo femminile. Il magnesio è coinvolto nei meccanismi di regolazione ormonale e nel garantire una corretta omeostasi delle ossa.

Le donne, infatti, sono maggiormente esposte alla carenza di magnesio; sono presenti diverse condizioni fisiopatologiche che possono aumentare il fabbisogno di magnesio, utile sia per la prevenzione che per la cura delle malattie. I fabbisogni energetici e nutrizionali cambiano durante la vita delle donne, accompagnati da notevoli cambiamenti ormonali, dall’infanzia all’età fertile e l’età avanzata, oltre alla gravidanza e all’allattamento al seno che sono considerati eventi di vita distintivi: (21)

Le cause della carenza di magnesio

Molte donne nella società moderna hanno un apporto di magnesio inadeguato, inferiore a quello raccomandato, pari a 240 mg/die in adolescenti e adulti,(22) per molte ragioni, tra cui la perdita di Magnesio durante la raffinazione degli alimenti,(23) con conseguente carenza di magnesio.

Le donne, infatti, sono maggiormente esposte alla carenza di magnesio; sono presenti diverse condizioni fisiopatologiche che possono aumentare il fabbisogno di magnesio, utile sia per la prevenzione che per la cura delle malattie. I fabbisogni energetici e nutrizionali cambiano durante la vita delle donne, accompagnati da notevoli cambiamenti ormonali, dall’infanzia all’età fertile e l’età avanzata, oltre alla gravidanza e all’allattamento al seno che sono considerati eventi di vita distintivi.(21)

L’importanza del magnesio

Nell’età prepuberale e nella pubertà il corpo femminile subisce molti cambiamenti, soprattutto a livello ormonale.
Uno dei problemi maggiormente riscontrati dalle giovani donne sono i disturbi spesso dolorosi legati alla fase mestruale.
Spesso questi disturbi non coinvolgono solo la muscolatura pelvica, con conseguente manifestazione dolorosa, ma anche tutto il resto dell’organismo con sensazione di nausea e malessere generalizzato. Questi sintomi sono correlabili alla sovrapproduzione di prostaglandine uterine o vasopressina, che stimola la contrazione del miometrio uterino.(4)(5)
Quando il disturbo è così intenso  da limitare le attività quotidiane, è frequente il ricorso a farmaci antinfiammatori non steroidei o pillole contraccettive orali per ridurre la contrazione uterina e, quindi, alleviare il dolore.(6)
Il magnesio gioca un ruolo importante nei meccanismi che coinvolgono la contrattilità della muscolatura liscia, quindi anche pelvica. In virtù di questa riconosciuta attività, la ricerca scientifica ha indicato la possibile efficacia del magnesio nel contrasto dei disturbi della fase mestruale.(7)(8)
È stato riscontrato che il magnesio assunto il giorno prima delle mestruazioni e durante il primo e il secondo giorno del ciclo mestruale per sei cicli consecutivi può avere un effetto positivo contrastando le tensioni muscolari dolorose e alleviando le altre manifestazioni ad esso legate.(9) Il meccanismo d’azione che sembra stare alla base di questa attività del magnesio è la sua capacità di inibire la biosintesi di PGF2-α, che allevia la contrazione miometriale e il rilassamento muscolare competendo con il calcio per l’ingresso nelle cellule miometriali attraverso canali voltaggio-dipendenti.(10)(11)

La vita lavorativa e gli hobby richiedono molte energie. Il magnesio può essere un valido aiuto per contrastare la stanchezza e aumentare le energie. Infatti, oltre ad essere un importante carrier per molte reazioni metaboliche e quindi un ottimo alleato in caso di spossatezza, può essere di aiuto nel combattere lo stress e i disturbi dell’umore ad esso associati. Infatti, il magnesio agisce sul sistema serotoninergico come un cofattore per la triptofano idrossilasi, interviene nel legame del recettore della serotonina e in studi in vitro mostra un effetto di potenziamento diretto sulla trasmissione del recettore della serotonina 5-HT 1A(18)(19)(20).

Durante la gravidanza e l’allattamento, il fabbisogno di nutrienti aumenta. Tra questi, anche il fabbisogno di magnesio risulta aumentato. È stato dimostrato infatti che il livello di magnesio sierico diminuisce in gravidanza.(12)

Alla luce del ruolo del magnesio nel rilassamento muscolare, l’assunzione di magnesio può essere utile come trattamento sicuro e semplice nei fastidi  alle gambe. Diversi studi dimostrano infatti che il magnesio sembra essere efficace nel trattamento dei fastidi muscolari alle gambe nelle donne in gravidanza, aiutando la riduzione della gravità e della frequenza degli attacchi.(16)

Il magnesio, oltre a svolgere importanti funzioni metaboliche, regola anche il trasporto attivo del calcio. Questo minerale, sebbene sia molto importante per garantire tantissime funzioni fisiologiche, è fondamentale per la corretta omeostasi delle ossa. La sua concentrazione però tende a diminuire nella fase postmenopausale. (17) Diversi studi clinici riconoscono l’importanza dell’integrazione del magnesio per il mantenimento della struttura delle ossa.(1)
In uno studio clinico eseguito con donne in post-menopausa, la supplementazione di 750mg/die di magnesio per i primi 6 mesi seguita da 250mg/die per i successivi 18 mesi, ha dimostrato un incremento della densità della massa ossea(3)(2)

Vuoi saperne di più sulla carenza di magnesio?

Leggi i nostri
consigli supremi

Magnesio Supremo Donna, la soluzione più adatta a te

  1. Zheng J, Mao X, Ling J, He Q, Quan J, Jiang H. Association between serum level of magnesium and postmenopausal osteoporosis: a meta-analysis. Biol Trace Elem Res. 2014 Jun;159(1-3):8-14. doi: 10.1007/s12011-014-9961-3. Epub 2014 Apr 12. PMID: 24728877.
  2. Sojka JE, Weaver CM. Magnesium supplementation and osteoporosis. Nutr Rev. 1995 Mar;53(3):71-4. doi: 10.1111/j.1753-4887.1995.tb01505.x. PMID: 7770187.
  3. Stendig-Lindberg G, Tepper R, Leichter I. Trabecular bone density in a two year controlled trial of peroral magnesium in osteoporosis. Magnes Res. 1993 Jun;6(2):155-63. PMID: 8274361.
  4. Stromberg P, Akerlund M, Forsling ML, Granstrom E, Kindahl H. Vasopressin and prostaglandins in premenstrual pain and primary dysmenorrhea. Acta Obstet Gynecol Scand. 1984;63:533–8
  5. Woolf CJ, Chong MS. Preemptive analgesia– treating postoperative pain by preventing the establishment of central sensitization. Anesth Analg. 1993;77:362–79.
  6. Harel Z. Dysmenorrhea in adolescents and young adults: from pathophysiology to pharmacological treatments and management strategies. Expert Opin Pharmacother. 2008;9:2661–72
  7. Bettendorf B, Shay S, Tu F. Dysmenorrhea: contemporary perspectives. Obstet Gynecol Surv. 2008;63:597–603
  8. Proctor ML, Murphy PA. Herbal and dietary therapies for primary and secondary dysmenorrhoea. Cochrane Database Syst Rev. 2001:CD002124
  9. Fontana-Klaiber H, Hogg B. Therapeutische Wirkung von Magnesium bei Dysmenorrhöe [Therapeutic effects of magnesium in dysmenorrhea]. Schweiz Rundsch Med Prax. 1990 Apr 17;79(16):491-4. German. PMID: 2349410.
  10. Seifert B, Wagler P, Dartsch S, Schmidt U, Nieder J. Magnesium–a new therapeutic alternative in primary dysmenorrhea. Zentralbl Gynakol. 1989;111:755–60.
  11. Zahradnik HP, Breckwoldt M. Drug therapy of dysmenorrhea. 1988;21:58–62.
  12. Hsu WY Wu CH Hsieh CT et al. . Low body weight gain, low white blood cell count and high serum ferritin as markers of poor nutrition and increased risk for preterm delivery . Asia Pac J Clin Nutr . 2013
  13. Lynne M. Dalton, Deirdre M. Ní Fhloinn, Gergana T. Gaydadzhieva, Ola M. Mazurkiewicz, Heather Leeson, Ciara P. Wright, Magnesium in pregnancy, Nutrition Reviews, Volume 74, Issue 9, September 2016
  14. Barbagallo M Dominguez LJ . Magnesium metabolism in type 2 diabetes mellitus, metabolic syndrome and insulin resistance . Arch Biochem Biophys . 2007
  15. Mercer BM Merlino AA . Magnesium sulfate for preterm labor and preterm birth . Obstet Gynecol . 2009 ; 114 : 650 – 668 .
  16. Sebo P Cerutti B Haller DM . Effect of magnesium therapy on nocturnal leg cramps: a systematic review of randomized controlled trials with meta-analysis using simulations . Fam Pract . 2014
  17. Cuciureanu, Magdalena D., and Robert Vink. “Magnesium and Stress.” Magnesium in the Central Nervous System, edited by ROBERT VINK and MIHAI NECHIFOR, University of Adelaide Press, 2011, pp. 251–68,
  18. Szewczyk B, Poleszak E, Sowa-Kucma M, Siwek M, Dudek D, Ryszewska-Pokrasniewicz B. Antidepressant activity of zinc and magnesium in view of the current hypotheses of antidepressant action. Pharmacol Rep. 2008
  19. Mizoguchi K, Shoji H, Ikeda R, Tanaka Y, Tabira T. Persistent depressive state after chronic stress in rats is accompanied by HPA axis dysregulation and reduced prefrontal dopaminergic neurotransmission. Pharmacol Biochem Behav. 2008
  20. Abaamrane L, Raffin F, Gal M, Avan P, Sendowski I. Long-term administration of magnesium after acoustic trauma caused by gunshot noise in guinea pigs. Heart Res. 2009
  21. Xuexian Fang, Kai Wang, Dan Han, Xuyan He, et al. Dietary magnesium intake and the risk of cardiovascular disease, type 2 diabetes, and all-cause mortality: a dose–response meta-analysis of prospective cohort studies BMC Med., 14 (2016)
  22. Guerrero-Romero, M. Rodríguez-Morán Low serum magnesium levels and metabolic syndrome Diabetol., 39 (4) (2002)
  23. Yuko Takeda Understanding the life stages of women to enhance your practice JAMA, 53 (5) (2010)
  24. Durlach Recommended dietary amounts of magnesium: Mg RDA Magnes. Res., 2 (3) (1989)
  25. James J. Di Nicolantonio, James H. O’Keefe, William Wilson Review Subclinical magnesium deficiency: a principal driver of cardiovascular disease and a public health crisis Open Heart, 5 (1) (2018)
  26. Jürgen Vormann Magnesium: nutrition and metabolism Mol. Asp. Med., 24