Consigli

Per riuscire a mantenere un «buon sonno» ci  sono alcuni semplici accorgimenti che possiamo adottare per aiutare il nostro organismo a riposare bene.

Consigli

Per riuscire a mantenere un «buon sonno» ci  sono alcuni semplici accorgimenti che possiamo adottare per aiutare il nostro organismo a riposare bene.

Regolarità sonno-veglia
e routine

Andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora (anche nei weekend) è fondamentale per un sonno fisiologico: Infatti il nostro organismo produce più melatonina (ormone del sonno) di sera/notte, mentre smette di produrla di giorno. Può essere utile crearsi una routine per «andare a letto» che inizi sempre alla stessa ora e preveda sempre le stesse attività (es. lavarsi i denti, leggere un libro, bere una tisana.

Mangia bene,
dormi meglio

Una alimentazione ricca di amminoacidi essenziali e corretto equilibrio elettrolitico sono fondamentali per il benessere del sistema nervoso. Una alimentazione sana, equilibrata e varia favorisce i processi biologici, tra cui il sonno.

Il caffè

La caffeina contenuta nel caffè è un noto eccitante e stimolante, che può protrarre i suoi effetti anche in situazioni non utili, ovvero quanto dobbiamo addormentarci. Per questo motivo, dopo le ore 14:00 è preferibile evitare caffè e altre bevande energizzanti (es: bevande con taurina).

Sport, fondamentale ma evita la sera

L’attività motoria permette all’organismo di mantenersi in attività ed è fondamentale per il benessere del corpo. Lo sport libera nell’organismo una grande quantità di energia e adrenalina che possono rallentare l’addormentamento. Scegli di fare attività fisica al mattino , per fare il pieno di energia per la giornata.

Evita gli "schermi"
dopo cena

La luce emessa dai dispositivi elettronici (tv, smartphone, tablet) blocca la sintesi di melatonina. Per non inficiare eccessivamente i processi biologici spegni tali dispositivi almeno un’ora prima di coricarti.

A letto solo per dormire

Non coricarti se non hai sonno, cerca di rilassarti per permettere all’organismo di essere nelle condizioni ideali per dormire. Inoltre, il letto è il miglior luogo per dormire: se abituiamo l’organismo a restare a letto senza avere sonno, assoceremo il letto al mancato sonno, andando a instaurare un circolo vizioso.

L'ambiente ideale

Il sonno è una vera attività e il luogo ad esso adibito deve essere idoneo per performare al meglio. È importante quindi che la temperatura sia controllata (ottimale tra 20-21°C), che sia silenziosa e al buio.

Visita le altre sezioni per approfondire