Magnesio e ossa

Approfondimenti scientifici

Introduzione

Il magnesio è principalmente uno ione intracellulare, di cui il corpo umano adulto contiene circa 25 grammi.
Circa due terzi del magnesio del corpo è presente nello scheletro e un terzo nei tessuti molli.

L’osso è uno speciale tessuto connettivo con la funzione di sostegno. È costituito da una matrice extracellulare dura, detta mineralizzata, e da una componente cellulare, gli osteociti. La matrice è la parte del tessuto osseo ricca di calcio; essa forma una complessa rete tridimensionale che racchiude all’interno di piccole tasche le stesse cellule che l’hanno prodotta. la matrice extracellulare invece è costituita da una componente di natura proteoglicana, e da una componente fibrosa, costituita principalmente da fibre di collagene di tipo I.

Tra le componenti inorganiche ci sono il calcio, il fosforo, il fluoro ed il magnesio, che conferiscono alle ossa la caratteristica durezza, a tutti ben nota.

Distribuzione del magnesio intracellulare

Ruolo del magnesio nel mantenimento dei livelli di calcio

L'importanza del magnesio per la struttura ossea

Il magnesio è parte dell’osso e si trova nella superficie del cristallo. (1)

È coinvolto in oltre 300 processi endogeni. Tra questi, è essenziale per la normale funzione delle ghiandole paratiroidi, il metabolismo della vitamina D e la regolazione della sensibilità dei tessuti bersaglio all’ormone paratiroideo (PHT) e alla vitamina D attiva. Ai normali livelli fisiologici, i cambiamenti acuti nella concentrazione di magnesio influenzano la secrezione di PTH.

Spesso quando si parla di funzionalità ossea si associa solo alla carenza di calcio e non alla carenza di Magnesio. Senza la presenza di Magnesio manca una struttura essenziale dell’osso.

Effetti della carenza di magnesio sul metabolismo osseo

La deplezione di magnesio disturba notevolmente l’omeostasi del calcio e con conseguente manifestazione di ipocalcemia che risulta comune in caso di carenza di magnesio da moderata a grave.(2)

Perché è importante il magnesio

Il magnesio è importante soprattutto nella terza età. In diversi studi su donne in postmenopausa con osteoporosi si notato significative riduzioni del magnesio sierico e osseo.(3)(4) Recentemente, è stato osservato che il magnesio nella dieta è associato positivamente alla densità minerale ossea in uno studio basato sulla comunità negli uomini anziani e nel presagio.

  1. Broadus AE. Mineral balance and homeostasis. In: Favus MJ, ed. Primer on the metabolic bone diseases and disorders of mineral metabolism, 3rd ed. New York: Lippincot-Raven, 1996
  2. Rude RK, Oldham SB, Sharp CF Jr, Singer FR. Parathyroid hormone secretion in magnesium deficiency. J Clin Endocrinol Metab 1978
  3. Cohen L, Laor A, Kitzes R. Magnesium malabsorption in postmenopausal osteoporosis. Magnesium, 1983
  4. Stending-Lindberg G, Tepper R, Leichter I. Trabecular bone density in a two year controlled trial of personal magnesium in osteoporosis. Magnes Res 1993