Capitolo 3

Consigli

Per riuscire a mantenere il benessere e l’equilibrio dell’intestino ci sono alcuni semplici accorgimenti che possiamo adottare per aiutare il nostro intestino a preservare la sua attività.

Consigli utili per il tuo intestino

Respirazione prima dei pasti

Mangiare sotto stress può diventare causa di gonfiore addominale e problemi di digestione. Respirare profondamente per un minuto prima di mangiare può stimolare il sistema nervoso parasimpatico, deputato al rilassamento e all’accumulo di energia, migliorando così la funzione digestiva e quella intestinale.

Pasti piccoli e frequenti

Fare pasti piccoli e frequenti può essere utile per non sovraccaricare l’intestino e non sottoporlo ad un carico troppo elevato. Dover processare una gran quantità di cibo, implica un rallentamento della digestione e un senso di pesantezza prolungato. Anche saltare la colazione, bevendo solo un caffè, è un’abitudine scorretta che nel tempo può danneggiare l’intestino.

Fai sport

L’attività motoria permette all’organismo di mantenersi in attività ed è fondamentale per il benessere del corpo. Lo sport libera nell’organismo una grande quantità di energia e adrenalina, accelera lo svuotamento gastrico e normalizza la produzione degli acidi, contribuendo al fisiologico processo digestivo.

Regola il consumo di fibre

Le fibre, per la loro capacità di assorbire acqua, contribuiscono ad aumentare la massa fecale, accelerando il transito intestinale. Mangiare molta frutta e verdura, contenenti fibre facilmente digeribili, può essere un buon modo per introdurre le fibre nella dieta in modo graduale e controllato

Dormi bene

Mantenere alta la qualità del riposo notturno aiuta a controllare i livelli di stress, che in molti casi è correlato ad eccessiva contrazione e tensione dei muscoli del tratto digestivo e ad un aumento dell’acidità gastrica.

Corretta idratazione

Per favorire una buona funzione intestinale, sarebbe opportuno mantenere l’ambiente intestinale idratato per consentire un migliore transito di cibo. Come mezzo di idratazione però vanno considerate acqua e succhi di frutta naturali, e non le bevande eccessivamente zuccherate che possono nutrire i batteri dell’intestino.

Vuoi saperne di più?

Menu